IL GATTO NERO DI CORSO MONFORTE

Il gatto piu’ vecchio di Milano, Il piu’ bel gatto di Milano, si trova in corso Monforte 43, nella bocca di lupo di una casa liberty progettata dall’architetto Zanoni nel 1889. In lamina di metallo, munito di baffi e coda, ti guarda fisso e, come direbbe qualsiasi gattara, gli manca solo la parola.

Il gatto è opera di Alessandro Mazzucotelli, il mago del ferro battuto che tra l’Ottocento e il Novecento ha rivestito di rose, farfalle e girasoli le nuove case in stile floreale di Milano. Si racconta che una bambina che passava davanti alla casa si fosse affezionata a quel gatto e che gli portasse biglietti e disegni tanto era bello e sembrava vero. Sulla facciata del palazzo, guardando in alto, oltre il balcone, si vedono due aquile che sorreggono le grondaie e racchiudono le arcate in cotto e cemento che riportano le sei delicate figure femminili affrescate da Osvaldo Bignami.

Sembra che oltre al gatto nell’ultima bocca di lupo del palazzo ci fosse anche un topolino, di cui ormai non resta che la cornice di ferro, vuota. Una storia che rimanda al tempo in cui, dopo corso Monforte, iniziavano gli orti di periferia, non lontano dalle antiche mura spagnole. E i gatti davano ancora la caccia ai topi per poi dileguarsi. Si dice che il topo sia stato rubato, o magari il gatto se l’è proprio mangiato. A Milano succede anche questo.fotogramma - maria sorbi - GATTO IN FERRO BATTUTO SULLA FINESTRELLA DI CORSO MONFORTE 43

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: